Come si partecipa invece alla vendita con incanto?

Le modalità di partecipazione sono molto simili.
Anche in tale ipotesi è necessario predisporre la domanda di partecipazione, contenente tutti gli elementi previsti per la vendita senza incanto. Identici sono le modalità ed i luoghi di deposito.
La fondamentale differenza consiste nel fatto che l'offerta non è segreta e pertanto la domanda di partecipazione consiste in una istanza, per la presentazione della quale non devono essere osservati i requisiti di segretezza richiesti per la vendita senza incanto.
Anche nella vendita con incanto, all'istanza, in bollo, va allegato l'assegno circolare a titolo di cauzione pari al 10% del prezzo base d'asta previsto in avviso.
In buona sostanza nella vendita con incanto non si offre, si chiede di partecipare ad un'asta pubblica.
Nel caso di più offerte, si svolgerà un gara con rilanci minimi ed all'esito del rilancio più alto il giudice dichiarerà l'aggiudicazione.
Nella vendita con incanto l'aggiudicazione è provvisoria, potendo altri soggetti interessati, entro 10 giorni dall'aggiudicazione, aprire la fase del rincaro presentando un'offerta in aumento