Dettaglio Asta Telematica: proc.22/2012 Lotto 1 del Tribunale di Nola

Nota: alcuni documenti ufficiali allegati (PDF) contrassegnati con [nc] non sono conformi ai requisiti della Legge 4 del 2004


Dati sulla procedura

Tribunale


Giudice

Dott.ssa D'inverno Giuseppa

Tipo procedura

Procedura Fallimentare


Nr. Procedura

22/2012

Rito

Nuovo Rito Fallimentare


Lotto nr.

Lotto 1

Delegato alla vendita


Custode Giudiziario

Avv. Gallinoro Ilaria ilariagallinoro@libero.it

Curatore

Avv. Gallinoro Ilaria ilariagallinoro@libero.it


Valore da perizia

€ 43.070,00

Firmatario


Esperimento - Data ordinanza

23/05/2019

Pubblicato online il

04/09/2019


Stato

Note generiche

Dati sull'immobile

Tipologia

Terreno (T) Piena proprietà

Indirizzo

Pontecagnano Faiano,
Pontecagnano Faiano (SA) - Campania

Info immobile

Dati catastali

Disponibilità

Libero

Regime fiscale

Descrizione sintetica

TRIBUNALE DI NOLA Sezione fallimentare Fallimento 22/2012 La scrivente Avv. Ilaria Gallinoro, nella qualità di Curatore del Fallimento Omissis n. 22/2012, visto il provvedimento emesso in data 25.07.2019, dal G.D. Dott.ssa Giuseppa D'Inverno di autorizzazione al compimento degli atti conformi al programma di liquidazione, già approvato dal G.D. con i poteri sostitutivi ex art. 41 L.f., e visti gli arti. 107 e 108 L.F., RENDE NOTO Che a partire dal 15.10.2019 ore 12:00 per la durata di 15 giorni si procederà alla vendita tramite procedura competitiva telematica, a mezzo del commissionario Edicom Servizi S.r.l. in qualità di soggetto specializzato, dei seguenti beni immobili: LOTTO N. 1: zona di terreno avente una superficie catastale di 1.000 (mille) metri quadrati, confinante con viale di accesso, con particella 392 del foglio 14 e con la particella 394 del foglio 14. Riportata nel Catasto Terreni del Comune di Pontecagnano Faiano (SA) alla partita 6693, foglio 14, particella 393, seminativo irriguo, classe 2, are 10, ca 00, reddito dominicale euro 15,24, reddito agrario euro 10,33. Prezzo base d'asta: € 43.070,00 – offerta minima: € 32.302,50 - rilanci minimi pari ad €. 10.000,00 - cauzione 10% del prezzo offerto Per una più precisa descrizione dei beni si rinvia alla perizia di stima redatta dal tecnico ed alla relazione ipocatastale redatta dal notaio nominati dal G.D. cui espressamente si fa richiamo anche per tutto ciò che concerne la regolarità urbanistica, l'esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. La pubblicità, le modalità di presentazione delle offerte e le condizioni della vendita sono regolate dalle "Disposizioni generali in materia di vendite forzate" allegate alla presente ordinanza di vendita. SI AVVISANO GLI INTERESSATI Che si potrà partecipare telematicamente alla vendita per il tramite del portale web www.doauction.it mediante formulazione di offerta irrevocabile d'acquisto e versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto, successivamente gli offerenti potranno formulare direttamente offerte al rialzo entro il termine prestabilito per ciascun esperimento di vendita (gara a tempo di tipo "De formalizzata". - Chi è interessato a formulare validamente l'offerta irrevocabile di acquisto dovrà procedere alla registrazione gratuita sul sito www.doauction.it, accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nell'ordinanza e/o nel bando di vendita di ogni singola asta. Al momento della registrazione, a ciascun utente, viene richiesto di scegliere un nome utente ed una password, che costituiranno le credenziali (strettamente personali e non cedibili a terzi) con cui potrà accedere al sito e partecipare alle aste; - Le offerte di acquisto dei lotti in asta, dovranno essere formulate dall'utente registrato ed abilitato, nell'ambito della scheda del lotto d'interesse, nei termini e secondo le modalità prescritti nell'ordinanza e/o nel bando di vendita dell'asta di riferimento. Le offerte formulate saranno, in ogni caso, sottoposte alla preventiva verifica sulla corrispondenza delle stesse ai prezzi ed alle modalità di rilancio prescritte nell'ordinanza e/o nel bando di vendita dell'asta di riferimento. Il gestore del portale si riserva, pertanto, la possibilità di annullare l'offerta inefficace, in quanto non conforme alle condizioni, alle modalità ed ai termini prescritti nell'ordinanza e/o nel bando di vendita dell'asta d'interesse. Il partecipante all'asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura semplice o procura speciale notarile, riportante tutti i riferimenti della società nonché del bene in vendita per il quale intende procedere. Detta procura dovrà essere recapitata presso la sede di Edicom Servizi S.r.l. - Via Marchese di Villabianca n°21, 90143 Palermo, in orario di ufficio, oppure inviata a mezzo raccomandata a/r o via PEC: commissionario.edicom@pec.it, già al momento dell'apertura dell'asta telematica e comunque prima del termine di ogni singolo esperimento di vendita. Farà fede, ai fini della regolarità la data di consegna. Il delegato partecipante all'asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale. In ogni caso grava su ciascun interessato l'onere di prendere preventiva visione della perizia dei beni mobili costituenti il lotto in vendita e di tutta la documentazione inerente. I beni mobili potranno essere visionati, previa richiesta da inoltrare direttamente al curatore/commissario; - L'offerta dovrà contenere anche l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima e di essere edotto delle condizioni di fatto e di diritto degli immobili nonché di essere a conoscenza che tutti gli oneri della vendita, anche di carattere fiscale, cosi come i costi di cancellazione di eventuali iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli, sono a carico esclusivo dell'aggiudicatario; la presentazione dell'offerta implica la piena ed integrale conoscenza ed accettazione delle risultanze della perizia di stima. In relazione alle domande giudiziali, eventualmente proponibili nei confronti del curatore, aventi ad oggetto l'accertamento della proprietà altrui sui lotti posti in vendita, l'offerente deve dichiarare di rinunciare, per il caso di evizione, al diritto verso la procedura fallimentare ed i creditori alla restituzione del prezzo e delle spese sostenute, accettando espressamente che, a norma dell'art. 1488, comma 2°, cc., la vendita è a suo rischio e pericolo. - Il commissionario e la curatela forniranno ogni utile informazione anche telefonica o tramite e-mail agli interessati sulle modalità di vendita e sulle modalità di partecipazione, oltre che sulle caratteristiche e sulla consistenza dei beni; - Ogni offerta sarà ritenuta valida ed efficace solo previo versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da versarsi in base alle istruzioni fomite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara. - In caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei tre minuti antecedenti all'orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori tre minuti fino all'esaurimento definitivo delle offerte. - Il prezzo offerto per ogni singolo lotto, secondo le modalità previste dalla legge, che comunque non potrà essere inferiore di oltre un quarto del prezzo base stabilito per ciascun lotto, a pena di inefficacia dell'offerta. - Terminata la gara verrà dichiarato aggiudicatario provvisorio colui che avrà presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara. - Si avverte che, qualora la curatela, all'esito della gara telematica e comunque non oltre il termine di 10gg. dagli adempimenti secondo il combinato disposto tra gli artt. 107 comma 4 e 107 comma 5 L.F., dovesse ricevere un'offerta irrevocabile d'acquisto migliorativa e cauzionata per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione, gli organi della procedura valuteranno l'espletamento di una ulteriore gara telematica a tempo che avrà quale prezzo base d'asta l'importo dell'offerta in aumento, fatte salve le prerogative del G.D. ai sensi del' Art. 108 comma 1. - Ove pervenga un'unica offerta valida ed efficace, l'offerta sarà accettata e l'aggiudicazione avrà immediatamente luogo in favore dell'offerente, purché l'offerta stessa sia pari o superiore al prezzo base del lotto stabilito nell'ordinanza di vendita. - Se il prezzo offerto è inferiore rispetto al prezzo stabilito nell'ordinanza di vendita in misura non superiore ad un quarto, il G.D. può far luogo alla vendita quando ritiene che non vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiore con una nuova vendita e non sono state presentate istanze di assegnazione ai sensi dell'art. 588. Si applicano le disposizioni degli artt. 573, 574 e 577 c.p.c. - Ove l'unica offerta valida ed efficace sia inferiore rispetto al prezzo stabilito nell'ordinanza di vendita in misura non superiore ad un quarto, il Curatore deve riferirne al G.D. che si riserva di valutare se dar luogo o meno alla vendita ovvero se disporre nuova vendita. - Che, ai sensi dell'art. 107 comma 4 l.f., gli organi della Procedura possono sospendere la vendita qualora, all'esito della gara telematica e comunque prima che siano avviate le operazioni di trasferimento in favore dell'aggiudicatario, dovesse pervenire un'offerta irrevocabile d'acquisto migliorativa e cauzionata per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione e valuteranno l'espletamento di una ulteriore gara telematica a tempo che avrà quale prezzo base d'asta l'importo dell'offerta in aumento; - Che si applica l'art. 108 comma 1 l.f. per il quale il “il giudice delegato, su istanza del fallito, del comitato dei creditori o di altri interessati, previo parere dello stesso comitato dei creditori, può sospendere, con decreto motivato, le operazioni di vendita, qualora ricorrano gravi e giustificati motivi ovvero, su istanza presentata dagli stessi soggetti entro dieci giorni dal deposito di cui al quarto comma dell'art. 107, impedire il perfezionamento della vendita quando il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato”. CONDIZIONI GENERALI DELLA VENDITA La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle nonne concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità ai sensi dell'art. 2922 c.c. L'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri urbanistici, ecologici e ambientali, eventuali adeguamenti alle normative vigenti in ambito di prevenzione e sicurezza - anche se occulti o non evidenziati nelle relazioni peritali - non potranno dar luogo ad alcuna indennità, risarcimento, riduzione del prezzo, i cui oneri e spese saranno a carico dell'aggiudicatario. I beni vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti o sequestri conservativi che sono cancellati a spese della procedura (con decreto ex art. 108 comma 21.f.), mentre, ogni altro onere necessario per il trasferimento sarà a carico dell'aggiudicatario. Gli oneri fiscali e di qualsiasi altra natura derivanti dalla vendita saranno a carico dell'aggiudicatario. La proprietà dei beni viene trasferita all'aggiudicatario tramite atto notarile o decreto di trasferimento (a discrezione degli organi della procedura) a seguito del versamento integrale del prezzo e dell'importo dovuto per tutte le spese di trasferimento (ivi compresi gli oneri di vendita del commissionario). PUBBLICITA' a) Il presente avviso, ai sensi dell'art. 107 comma 3 l.f., sarà comunicato, a cura del Curatore, a tutti i creditori, in assenza del Comitato dei Creditori, per il relativo parere b) almeno trenta giorni prima della scadenza del termine per la presentazione delle offerte, della presente avviso di vendita sarà dato, a cura del Curatore, ai sensi dell'art. 490 comma 1 c.p.c., pubblico avviso da inserirsi sul PVP - Portale delle Vendite Pubbliche, contenente i seguenti dati: il numero di ruolo della procedura, gli estremi per l'identificazione dell'immobile, il valore dei singoli lotti, il diritto oggetto della vendita, l'ubicazione e la tipologia dei beni, la loro descrizione sommaria, lo stato di occupazione, il sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima, i riferimenti del Curatore, con l'avvertimento che maggiori informazioni potranno essere fornite dalla Cancelleria e dal Curatore c) Copia dell'avviso sarà notificato anche presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Nola – Sezione Fallimentare. Il curatore si adopererà per consentire a qualunque interessato l'esame dei beni in vendita; la visita può essere delegata a suoi collaboratori; il curatore deve accompagnare gli eventuali interessati all'acquisto a visitare gli immobili in vendita, curando di fissare orari differenziati e adottando ogni più opportuna cautela per evitare ogni contatto tra i medesimi, e fornendo ogni utile informazione agli interessati in ordine alle modalità della vendita e alle caratteristiche e consistenza del bene. La Curatela provvederà agli adempimenti previsti dall'art. 34 l. fall. La Curatela darà notizia dell'esito della procedura di vendita al giudice delegato, depositando in cancelleria la relativa documentazione (ad. 107, comma 5°, l. fall.) e riferirà, periodicamente, al Giudice Delegato sull'andamento e l'esito della vendita. IN ORDINE AL PAGAMENTO DEL PREZZO E DEGLI ONERI ACCESSORI Il saldo del prezzo comprensivo dei compensi di vendita del commissionario (2,6% oltre Iva per i beni immobili) dovrà essere versato dall'aggiudicatario con le modalità stabilite dalla curatela entro e non oltre il termine di 60gg. dalla comunicazione all'aggiudicatario provvisorio, da parte della curatela dell'avvenuto perfezionamento della vendita in via definitiva; La curatela, dandone comunicazioni alle parti, potrà eventualmente disporre che il saldo del prezzo venga versato direttamente sul conto della procedura anziché al commissionario (in tale ipotesi il commissionario tratterrà i propri compensi di vendita dalle somme detenute a titolo di cauzione versando il residuo alla curatela); In caso di mancato versamento del saldo prezzo, dei compensi spettanti al commissionario o delle spese di trasferimento se previste: l'aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e sarà pronunciata la perdita delle somme già versate, a titolo di multa. Il commissionario, in questo caso, provvederà a trasferire le somme incamerate sul libretto o sul conto intestato alla procedura concorsuale (se non già fatto in precedenza) al netto dei propri onorari pari al 2,6% oltre IVA); Di tale versamento sarà data pronta notizia alla Curatela da parte dell'aggiudicatario che provvederà a versare, altresì, nel termine che sarà comunicato dalla Curatela, con le stesse modalità, anche l'eventuale conguaglio degli ulteriori oneri di trasferimento. Successivamente al detto versamento, sarà emesso decreto di trasferimento. Quando ricorrono giustificati motivi, il Giudice Delegato, su richiesta dell'aggiudicatario, può disporre che il versamento del saldo prezzo abbia luogo anche ratealmente ed entro un termine non superiore a dodici mesi. In caso di mancato versamento del prezzo e degli oneri nei termini, il Curatore ne daranno immediata notizia al giudice delegato, trasmettendogli il fascicolo. Il mancato versamento del residuo prezzo entro i termini innanzi indicati determinerà la decadenza dalla aggiudicazione con perdita dell'importo versato a titolo di cauzione, salvo il risarcimento del maggior danno. L'aggiudicatario, unitamente al saldo del prezzo, dovrà versare anche l'eventuale saldo idoneo a coprire le spese di vendita a suo carico (la cui entità sarà stabilita dal professionista delegato) ed inoltre restano a carico dell'aggiudicatario le spese di trasferimento dell'immobile. Le spese di cancellazione delle formalità gravanti sull'immobile aggiudicato resteranno a carico dell'aggiudicatario. Il decreto di trasferimento sarà emesso soltanto all'esito di tutti gli adempimenti indicati in precedenza ed il Curatore provvederà alla sua trascrizione, a spese dell'acquirente, e alla consegna dell'immobile all'acquirente nei termini e nei modi di legge. Quando l'ordinanza che ha disposto la vendita ha previsto che il versamento del prezzo abbia luogo ratealmente, col decreto di cui all'art. 574 co. 1, cpc il giudice delegato può autorizzare l'aggiudicatario che ne faccia richiesta, ad immettersi nel possesso dell'immobile venduto, a condizione che sia prestata fideiussione, autonoma, irrevocabile e a prima richiesta per un importo pari ad almeno il trenta per cento del prezzo di vendita. La fideiussione è rilasciata da un operatore professionale appartenente ad una categoria individuata dal Giudice Delegato in ragione della capacità di garantire l'adempimento integrale e tempestivo della garanzia. La fideiussione è rilasciata a favore della procedura fallimentare a garanzia del rilascio dell'immobile entro trenta giorni dall'adozione del provvedimento di cui all'art. 587 cpc, primo comma, secondo periodo, nonché del risarcimento dei danni eventualmente arrecati all'immobile; la fideiussione è escussa dal curatore o dal professionista delegato su autorizzazione del Giudice Delegato. Si applica anche a questa forma di vendita la disposizione dell'art. 583 cpc. Le imposte di legge e tutte le spese relative alla vendita, al passaggio di proprietà, nonché le spese di cancellazione di iscrizioni e trascrizioni nei registri saranno a carico dell'acquirente che le corrisponderà alla Curatela nel termine sopra indicato, salvo che facciano carico al venditore per disposizione inderogabile di legge. Le cancellazioni delle iscrizioni e trascrizioni e la voltura catastale degli immobili aggiudicati saranno effettuate a spese esclusive dell'acquirente ed a cura della Curatela, salvo che vi sia stato dispensata dall'acquirente. In caso di mancato versamento del saldo prezzo: l'aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e sarà pronunciata la perdita delle somme già versate, a titolo di multa. Il commissionario, in questo caso, provvederà a trasferire le somme incamerate sul libretto o sul conto intestato alla procedura concorsuale al netto dei propri onorari pari al 2,6% oltre Iva sulla cauzione trattenuta; - Ai fini dell'art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata sarà imputata prima alle spese di trasferimento (ivi compresa la parte del compenso spettante al commissionario) e poi al residuo prezzo; Riservatezza Chiunque sia interessato potrà richiedere ulteriori informazioni rispetto a quelle pubblicate sui siti e depositate in cancelleria. Tali informazioni aggiuntive sono coperte dal dovere reciproco di riservatezza e dall'impegno che si chiederà di sottoscrivere per ottenere l'accesso agli ulteriori dati sensibili. In tal caso gli interessati dovranno impegnarsi a: considerare riservate tutte le informazioni acquisite dalla procedura; adottare tutte le cautele necessarie a garantire la riservatezza delle informazioni acquisite; astenersi dall'utilizzare le informazioni acquisite, dal riprodurle, dal ricavarne estratti o sommari per scopi diversi da quelli attinenti la predisposizione e la presentazione dell'offerta. Non verranno considerati come Invalidanti la gara eventi, fortuiti o meno, che afferiscano esclusivamente agli apparecchi degli utenti, quali a mero titolo esemplificativo: problemi di connessione alla rete internet, malfunzionamenti dell'hardware e del software del partecipante ecc. Per qualsiasi ulteriore informazione e documentazione, contattare il Curatore Fallimentare Avv. Ilaria Gallinoro con studio in Via Mascagni, 78 - 80128 Napoli (NA) – Telefono 081/ 18260680 - E-mail: ilariagallinoro@libero.it - PEC: ilariagallinoro@avvocatinapoli.legalmail.it Nola, 26 agosto 2019 Il Curatore Avv. Ilaria Gallinoro

Dati sulla vendita telematica

Tipo gara

Gara a tempo


Codice Asta

DO-374538

Prezzo base

€ 43.070,00


Rilancio minimo

€ 10.000,00

Offerta minima

€ 32.302,50


Cauzione

10% del prezzo offerto

Inizio gara

15/10/2019 12:00:00


Inizio iscrizione gara

15/10/2019 12:00:00

Termine iscrizione con bonifico

30/10/2019 11:00:00


Termine iscrizione con carta di credito

30/10/2019 12:00:00

Termine gara

30/10/2019 12:00:00


Prolungamento Asta

3 minuti

Informiamo che i dati evidenziati nella scheda sono stati desunti dai documenti ufficiali, allegati alla stessa. Invitiamo gli interessati a prenderne visione. Per avere maggiori informazioni circa i dati identificativi del proprietario del bene e per avere notizia circa gli altri dati sensibili, non pubblicabili ai sensi del codice della privacy, Vi preghiamo di recarsi presso la Cancelleria del Tribunale. Facciamo avvertenza che alcuni file possono risultare non rispondenti al requisito n° 17 dell'Allegato A del D.M. 8 Luglio 2005, trattandosi di documenti ufficiali riproposti in originale e pertanto non suscettibili di modifiche.